SPEDIZIONE GRATUITA CON ORDINI DA 60€
Carrello 0

Fitomagra LibraMed: controllo del Picco Glicemico

aboca compresse dimagranti dieta fitomagra libramed picco post-prandiale picco postprandiale policaptil

Perchè si ingrassa

Sovrappeso e obesità sono considerati i principali problemi di salute pubblica del mondo moderno, sia perchè sono sempre più diffusi sia perchè hanno conseguenze patologiche gravi.

L'aumento del sovrappeso, cui hanno contribuito le nuove abitudini alimentari e lo stile di vita sedentario, è favorito dalla predisposizione genetica alla creazione di riserve di grasso, che deriva dalle condizioni in cui è avvenuta l'evoluzione della specie umana.

La nostra specie infatti si è sviluppata in situazioni di carenza di cibo e questo ha favorito geneticamente la capacità di accumulare riserve che, in quelle condizioni, risultava più vantaggiosa rispetto alla capacità di smaltire lo squilibrio energetico tra un'eccessiva assunzione di calorie ed una ridotta attività fisica.

Alla base di questo squilibrio ci sono i cambiamenti della società con la crescita economica, la modernizzazione, l'urbanizzazione e la globalizzazione dei mercati alimentari.

L'alimentazione si è modificata aumentando il consumo di cibi ad alta densità energetica privi di fibre e con una percentuale maggiore di grassi saturi e zuccheri raffinati.

Allo stesso tempo vi è stata una drastica riduzione dell'attività fisica con il lavoro divenuto fisicamente meno impegnativo, il trasporto automatizzato, la tecnologia in casa e la sedentarietà nel tempo libero.

Sovrappeso e obesità: un serio problema di salute

Molte persone tra i 18 ed i 69 anni son in eccesso ponderale.

Inoltre è particolarmente preoccupante la crescente diffuzione del problema nella popolazione infantile. Il sovrappeso durante l'infanzia ha riflessi negativi sulla salute sia nel corso della stessa infanzia sia in adolescenza ed in età adulta. Se un bambino è obeso a 6 anni ha molte possibilità di essere obeso anche da adulto. La maggior parte degli adolescenti obesi rimane obeso anche in età adulta, per la maggiore difficoltà a ottenere un dimagrimento stabile a seguito di vincoli biologici e psicosociali. Privilegiare interventi di prevenzione e di trattamento del sovrappeso anche prima dell'adolescenza è quindi molto importante.

La dimensione del problema sta crescendo ed è particolarmente grave perchè sovrappeso ed obesità, al di là delle più immediate conseguenze estetiche sociali, rappresentano importanti fattori di rischio per le malattie metaboliche e degenerative quali cardiopatie, malattie cerebrovascolari, respiratorie ed osteoarticolari, diabete, steatosi epatica, calcolosi.

Eccesso di grasso: un rischio perla salute

Le persone in sovrappeso e obese, anche se in misura diversa, sono caratterizzate da un eccesso di grasso che si accumula nel tessuto adiposo.

A lungo si è pensato che quello adiposo fosse un semplice tesuto di deposito delle riserve energetiche. In realtà esso svolge altre attività molto importanti tra cui la produzione di sostante biologicamente attive dette adipochine, capaci di regolare il metabolismo dei grassi e altre funzioni fisiologiche.

Quando sovraccaricato da un eccesso di grasso, il tessuto adiposo libera soprattutto adipochine di tipo infiammatorio che hanno conseguenze su tutto l'organismo, aumentando il rischio di malattie metaboliche  e cardiovascolari.

Il grasso contenuto nell'addome, grasso viscerale, è in grado di produrre citochine infiammatorie in misura maggiore rispetto al grasso degli altri distretti dell'organismo. Per questo, sempre maggiore attenzione deve essere riposta non solo sui chili di troppo ma anche sulla distribuzione del grasso e in particolare sul valore della circonferenza ombelicale.

Alla luce di queste evidenze, anche chi si trova in un intervallo di peso e di BMI (indice di massa corporea) nella norma, deve tenere sotto controllo anche la circonferenza addominale perchè è ritenuta un fattore di rischio indipendente dal peso.

Il controllo del picco glicemico

Per un approccio serio alla risoluzione del problema occorre agire modificando lo stile di vita, adottando una dieta sana e svolgendo regolarmente attività fisica. Prestare attenzione ai processi alla base della formazione degli accumuli di grasso è di fondamentale importanza: è determinante non solo la quantità anche la qualità delle calorie introdotte.

Particolarmente importante è il ruolo delle oscillazioni che subiscono i livelli di glucosio nel sangue durante la giornata a seguito dell'assunzione di carboidrati (glucidi) che vengono digeriti nell'apparato gastrointestinale e trasformati in glucosio. Dopo un pasto, in particolare se troppo ricco di glucidi, la concentrazione di glucosio nel sangue - glicemia - aumenta.

L'incremento della glicemia stimola un'importante ghiandola dell'apparato digerente, il pancreas, a secernere l'ormone insulina che attraverso il sangue raggiunge i tessuti dell'organismo.

L'insulina:

  • favorisce l'utilizzo del glucosio da parte di tutte le cellule dell'organismo
  • stimola la conservazione del glucosio in eccesso sotto forma di grassi, in particolare dei trigliceridi, all'interno del tessuto adiposo
  • inibisce la mobilizzazione dei grassi dai depositi adiposi quando la disponibilità di abbondante glucosio rende inutile l'uso delle riserve energetiche

L'insulina, quindi, gestisce situazioni di abbondanda delle risorse energetiche, favorendo lo stoccaggio di quelle in eccesso nei depositi di grasso e bloccando l'utilizzo delle riserve. Consente di riportare i livelli emativi di glucosio ad una concentrazione normale, sia facendolo utilizzare alle cellule per produrre energia, sin in caso di eccesso, facendolo depositare sotto forma di grasso.

Quanto più è brusco l'incremento della glicemia dopo un pasto tanto maggiore è il rilascio di insulina che determina un repentino abbassamento dei livelli di glucosio a valori addirittura inferiori a quelli di partenza.

Questo ha 2 implicazioni:

  1. gran parte del glucosio non viene utilizzato ma subito accumulato sotto forma di grassi nel tessuto adiposo;
  2. il ritorno troppo rapido a livelli di glicemia bassi rappresenta per l'organismo una situazione di carenza di carburante e quindi determina la sensazione di appetito che porta all'assunzione di ulteriore cibo!

Quando invece l'incremento di glicemia è graduale, viene liberata una quantità di insulina tale da determinare un ritorno lento e graduale a livelli di glicemia normali.

In questa condizione:

  1. i bassi livelli di insulina segnalano la necessità di attingere alle riserve energetiche dell'organismo: viene promosso il destoccaggio dei grassi dal tessuto adiposo;
  2. la glicemia, non subendo rapidi decrementi, non invia segnali di appetito all'organismo

Interventi che rallentano la velocità di assorbimento dei carboidrati, provocando un controllo della glicemia post-prandiale e , indirettamente, della insulinemia, possono essere un valido aiuto nel controllo del peso e dell'eccesso di grasso.

 

LibraMed è un prodotto indicato per il trattamento del sovrappeso e dell'obesità. La sua azione favorisce la riduzione del peso corporeo e della circonferenza addominale.

Come agisce

LibraMed, grazie al complesso brevettato Policaptil Gel Retard, rallenta l'assorbimento dei carboidrati, riducendo l'entità e la velocità dell'incremento della glicemia dopo pasto, picco glicemico postprandiale, rendendo la concentrazione di glucosio e di insulina nel sangue costante.

Questa azione di controllo del picco glicemico riduce:

  • l'accumulo di grasso nel tessuto adiposo: LibraMed riduce il brusco innalzamento della concentrazione di glucosio nel sangue che si ha a seguito di un pasto, così da ridurne l'immagazzinamento sottoforma di grasso.
  • la ricomparsa precoce del senso di fame: LibraMed evita la rapida caduta dei livelli di glucosio nel sangue, una condizione che l'organismo interpreta come mancanza di nutrienti alla quale far fronte con l'assunzione di altro cibo.

Inoltre LibraMed agisce:

  • riducendo l'assorbimento dei grassi;
  • riducendo la sonnolenza postprandiale;
  • favorendo il transito intestinale e regolarizzando la consistenza delle feci.

LibraMed agisce grazie al Policaptil Gel Retard, un complesso brevettato di macromolecole polisaccaridiche dotato di elevato potere gelificante.

Lo trovi nel nostro store nella confezione da 138 compresse. 



Post precedenti Post successivi

In Offerta

Non disponibile

Esaurito